Il mio mondo artistico

Il mio mondo artistico

giovedì 31 maggio 2012

Bebé Jumeau-1899ca. parigi

Bambola Jumeau N°1907-Capelli veri. corpo articolato in compo.Abbigliamento parzialmente originale.

venerdì 25 maggio 2012

Sanguigna "Nico "

"L'Arte è una tregua spirituale e immateriale dalle  difficoltà della vita "- F. Botero

martedì 22 maggio 2012

Capezzale

Placca in porcellana Capodimonte dipinta a mano.

S. Luigi Gonzaga-1900

...ancora oggi a distanza di anni, resta il mio Santino preferito e l’emozione nel”rimirarlo “, è rimasta la stessa di allora. Un’immagine così riccamente rappresentata e nello stesso tempo così delicatamente illustrata, non l’avrei più incontrata durante le mie non frequenti ricerche....(Tratto dal mio Opuscolo "Ora pro nobis ").

sabato 19 maggio 2012

Le fave

Sono proprio loro, le piantine cresciute insieme ai papaveri (vedi i colori di Maggio )...non avevo mai mangiato fave in vita mia,non le ho mai gradite, queste  le ho gustate e le ho trovate  tenerissime,come del resto tutte le verdure  del mio orto.

Oggi


In questa società moderna ,sicuramente  siamo spesso a contatto con oggetti che sono la negazione d’ogni armonia estetica  che turbano il benessere  del nostro spirito  e mettono l’arte in  perenne disagio.

venerdì 18 maggio 2012

mercoledì 9 maggio 2012

Sacro Cuore di Gesù-Epoca 800

"Santino vestito": oleografia arricchita con ricamo in seta  e applicata   su base in cartoncino merlettato e traforato.

martedì 8 maggio 2012

Paria- Cm.40-Germania -1885 ca.

Insolito modello infantile  con blocco testa - spalle;  volto rotondo, capelli biondi stampati ed occhi dipinti.Vestito originale.

Heubach Koppelsdorf-1900-Germania

Questa bambola,dai tratti delicati , non possiede nessuna caratteristica degli esemplari della Casa  Heubach : sicuramente la testa  (come spesso accadeva ), è stata prodotta  o per il mercato francese,o per altre Ditte tedesche.

lunedì 7 maggio 2012

I nati per caso

Macchia di colore

Verbena

Tappeto di papaveri e Fave

Le petunie

"478 "- Anastasia -Germania-Fine 800

 
In questa Etichetta "Galleria fotografica Bambole",vedrete le stesse  bambole già postate nell'etichetta "bambole " ( ma con posizioni ed  atteggiamenti diversi  )per un semplice motivo : amo  fotografare e proprio  il ritratto è il tipo di ripresa che uso in modo più frequente. Quale fonte di ispirazione migliore  della bambola?  Ma soprattutto quale soggetto più disponibile e "malleabile"? Ti permette di riprendere il soggetto in esterni e  interni,di comporre l'immagine a tuo piacimento giocando sulla composizione ed ancora di misurare la qualità della luce,di porre attenzione alle dominanti di colore,ecc,ecc....il tutto,  come , dove  e quando vuoi tu.

A.Marseille 1894- "Emanuelle " -Germania

Semi -automa, "azionando una cordicella ,la bambola "manda baci ".
 Capelli veri,corpo con arti rigidi,abbigliamento originale.

domenica 6 maggio 2012

Gelsomino giallo (detto anche di S. Giuseppe).

Il papavero

Le petunie

Hibiscus bianco

Fiori di Lillà

Le rose

Lithodora

Profumo di Glicine

Il mio preferito!

Verbena


A Maggio Il mio giardino si trasforma , assume una calda veste  colorata  e il suo intenso profumo avvolge la campagna tutta in un risveglio dell’anima!

La fotografia


Amo fotografare ,anche perché l’arte si  rappresenta quasi esclusivamente  con la scelta delle luci e dell’inquadratura.




"Il gioco al cavallo "- Italia-1900

"Il gioco della palla "- Italia-1900

"Il gioco dei burattini "- Italia-1900

"Il gioco dei birilli "- Italia-1900

"Il gioco Gatta -cieca" Italia 1900

"Il gioco a pallamaglio"- Italia-1900

Figurina Liebig,in cartoncino cromolitografato.
Gioco a palla e maglio: antico gioco praticatoin Italia e francia he corrisponde agli odierni sport del cricket,del croquet e del golf. Maglio =mazzuolo, Palla= palla di legno.

martedì 1 maggio 2012

31 Marzo( mia poesia).



 


31 Marzo: voglia di nuove emozioni,

di calde ed infinite sensazioni,

voglia di non far niente,

di cambiar paese,

di abbracciar la propria gente,

di sentire il proprio odore

 fatto di sole, di terra di mare.


Voglia di rinnovarsi totalmente,

di dire la verità brutalmente

senza pregiudizi e falsa ipocrisia,

scagliandosi  contro chiunque e chicchessia.

Ma con l’aria leggera e trasparente

Il corpo assopito rimane pesante

E si annoiano le membra stanche.


Soltanto l’anima si sveglia sbadigliando

come da un sonno lungo e profondo

e nell’aria ha voglia di librarsi,

simile a piume dal vento rincorse;


e mentre la scalda il sole, s’innalza,

il vento la plasma,l’aria l’accarezza;

i fiori la profumano,il giglio la colora;

dolce le sussurra la natura.


Il mare la culla con le sue onde

 e intanto in lei la pace scende.

Ma il grido di un uccello la intenerisce,

l’uomo la scuote,l’abbrutisce.




Clusone(Bergamo)  –1976                                        G.C.



                                   

La finestra sul mare


 
Mani incerte spalancano la finestra
sul mare increspato dal cattivo
            umore dell’inverno.

S’ode appena il rumore dell’alba
che sveglia il  mare  quasi sbiadito.

S’incupisce il cuore e invita a
  riflettere sul nostro intimo sentire!

     Novembre-2009                             G.C.

Opuscolo di poesie

Questo opuscolo ho voluto realizzarlo a Découpage (con fondo oro ) e renderlo più vezzoso con un nastro laterale.Amo le figure vittoriane!